Menu

Come funziona

I moduli solari sono delle vere e proprie mini-centrali elettriche. Il cuore di questa centrale è la cella fotovoltaica, costituita da un materiale semiconduttore, in genere il silicio. Il materiale semiconduttore, sottoposto ad un particolare trattamento, denominato “drogaggio,” è in grado, senza necessità di parti meccaniche in movimento, di assorbire la luce proveniente dal sole e di trasformarla in corrente elettrica. Lo sapevate che è proprio per questa scoperta, e non per la teoria della relatività, che Albert Einstein ha ricevuto il premio Nobel per la fisica nel 1921? Un insieme di celle fotovoltaiche collegate tra loro costituisce il modulo fotovoltaico, il componente base commercialmente disponibile. Più moduli collegati ad altri moduli compongono la stringa. Il collegamento di più stringhe costituisce infine il campo fotovoltaico. Un impianto fotovoltaico è costituito da uno o più campi fotovoltaici, dai convertitori di corrente continua in corrente alternata – gli inverter – e da una serie di altre componenti elettriche e strutturali.

Fonti: Assosolare, GSE, GIFI, ISES, EPIA, edilportale.it, Enerpoint

 

AddThis Social Bookmark Button